La pasta al forno perfetta

Quante varianti esistono di pasta al forno? Tante quante ci suggerisce la fantasia! Si tratta infatti di un piatto molto amato e che si presta a mille interpretazioni, in base al proprio gusto e alla situazione per la quale prepararla. Dalla scelta degli ingredienti al grado di cottura, ecco i punti essenziali per preparare una pasta al forno che accontenti i palati sia dei grandi che dei più piccini!

I formati giusti

La pasta al forno può essere preparata con quasi tutti i formati di pasta. La pasta fresca, come lasagne, tagliatelle o maltagliati deve essere cotta direttamente in forno e con la giusta quantità di condimento. La pasta fresca tende a essere porosa e con una abbondante quantità di sugo risulterebbe troppo morbida. Al contrario la pasta secca di semola di grano duro va cotta al dente prima di essere infornata e condita generosamente. Scegliete una pasta di qualità per evitare che perda troppo amido a seguito della doppia cottura.

I condimenti

Il bello della pasta al forno è che possiamo crearla a nostro piacimento, anche utilizzando gli avanzi del giorno prima: un bel piatto anti sprechi! Avete preparato una quantità esagerata di ragù? Utilizzatelo per unirlo con della besciamella e otterete un piatto caldo e di grande gusto! Stessa cosa se avete delle verdure in frigo o nel congelatore, mozzarella e salumi con aggiunta di erbe aromatiche: tutto è concesso, purché siano sapori uniti armoniosamente insieme.

Il momento topico della cottura

Per cuocere al meglio una pasta al forno, renderla profumata e ben cotta, basta seguire solo dei piccoli accorgimenti:
1. Ungere bene fondo e pareti della pirofila con burro oppure con olio per evitare che il contenuto si attacchi al recipiente. Per alcune preparazioni da sformare, come i timballi, una spolverata di pangrattato può essere la benvenuta, sempre gradita e golosa.

2. Il formaggio rende unico il legame fra gli ingredienti. Si possono scegliere a proprio gusto e in base alla ricetta scelta,quelli stagionati o quelli freschi: taleggio, provola, mozzarella e ricotta. Ricordiamoci solo di aggiungere il parmigiano come tocco finale che aggiunge quel pizzico di brio in più al piatto.

3. Il forno deve essere ben caldo, circa 200°. Si può utilizzare la stagnola per coprire la teglia con la pasta per circa mezz’ora; dopo aver controllato la cottura, è bene infornare di nuovo per 10 minuti senza alluminio, per una perfetta gratinatura.

Con questi semplici trucchi vi auguriamo di trascorrere dei piacevoli momenti a tavola con tanto gusto e bontà!

Post Comments




* Campi obbligatori