Come nasce, cresce e viene trasformato il pomodoro Ortolina

Da 120 anni dedichiamo le nostre maggiori attenzioni ai pomodori che produciamo. Selezioniamo i migliori pomodori dell'Emilia, per preparare i prodotti più buoni per voi. I nostri frutti nascono e crescono vicino ai nostri stabilimenti nel cuore della cosidetta Food Valley e sono seguiti dai nostri agricoltori in ogni momento della filiera. Sono rigorosamente italiani e senza OGM.

Tutto inizia in autunno. La preparazione del terreno avviene infatti in questo periodo. Il terreno viene arato e preparato per il futuro trapianto della piantina. In quale modo? Si fertilizza il terreno, si ripulisce dalle erbacce e poi si passa al trapianto della piantina alta 7/8 cm., che inzia in aprile e finisce la prima settimana di giugno.

La mano dell’uomo la mette nella macchina e la macchina la mette nel terreno: sistema che serve per avere un migliore controllo di tutto il processo (e per evitare che quelle “impiccione” delle erbe infestanti rovinino il lavoro).

Poi si passa alla fase di concimazione, dell’irrigazione e a tutte le attività di protezione e verifica che consentano la migliore crescita del prodotto. Ci vogliono 3 mesi prima di arrivare alla fase della raccolta.

I pomodori arrivano nei nostri stabilimenti entro 24 ore dalla loro raccolta. Hanno una forma tonda, tendente all’allungato e soprattutto una consistenza dura che si presta per la loro lavorazione ottimale. Sono pronti per essere lavati, controllati, selezionati e lavorati con tutta la nostra passione!

È così che dedichiamo le nostre maggiori attenzioni ai pomodori che produciamo. E da 120 anni abbiamo scelto di stare al fianco di tutte le persone che amano e cercano in ogni momento la bontà, la qualità e i sapori di una volta.

 

Post Comments




* Campi obbligatori